MARUGGIO, DUC: FINANZIAMENTO REGIONALE DI 200 MILA EURO

Il Comune di Maruggio risulta beneficiario di un finanziamento regionale di ben 200 mila euro per la progettazione di un’opera inserita nel DUC, Distretto Urbano del Commercio “Terre del Mare e del Sole”, l’organismo presieduto dal Sindaco Alfredo Longo nato per sviluppare, promuovere ed incentivare i centri storici e le aree urbane a consolidata presenza commerciale.

Il progetto, per un importo complessivo di 250 mila euro, di cui 50 mila a carico del Comune, prevede nello specifico un intervento di riqualificazione di aree commerciali che comprende il Parco del Seminario di Campomarino e Piazza Marconi a Maruggio con la creazione di nuovi percorsi pedonali, nuova illuminazione, installazione elementi di arredo urbano e parco giochi per i più piccoli.

“Attraverso questa iniziativa – commenta il primo cittadino Alfredo Longo – intendiamo migliorare la qualità degli spazi pubblici e la loro fruibilità con interventi strutturali di riqualificazione urbana, cercando di favorire l’interrelazione tra commercio e turismo, nonché la valorizzazione dei prodotti del territorio e la promozione del patrimonio diffuso territoriale al fine di potenziare l’offerta turistica. Continua il nostro lavoro nell’intercettare somme e finanziamenti a disposizione per la comunità, con lo scopo di rafforzare e potenziare la rete commerciale e, di conseguenza, ottimizzare i servizi ai cittadini”.

Sempre il Duc “Terre del Mare e del Sole” ha programmato l’avvio di corsi di formazione in collaborazione con le organizzazioni provinciali di Confcommercio Imprese per l’Italia e Confesercenti e il contributo della Regione Puglia.

In calendario il corso di “Inglese di base” della durata di 30 ore a Pulsano e il corso in web marketing di 20 ore a Maruggio, entrambi rivolti agli operatori del commercio, turismo e servizi. Per informazioni e prenotazioni: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 al numero 099.6411630.

“Gestire e condividere percorsi di sviluppo economico in sinergia con le associazioni di categoria e gli operatori commerciali per la realizzazione di politiche e di servizi comuni rappresenta il modello di governo da perseguire. Un modello vincente teso a valorizzare le attività economiche presenti sul territorio” conclude il Sindaco Longo.

GROTTAGLIE, SI DIMETTE L’ASSESSORE MARIAGRAZIA CHIANURA

L’Avv. Mariagrazia Chianura lascia il suo incarico di assessore comunale di Grottaglie.  Le motivazioni nel seguente comunicato.

“Questa mattina ho rimesso nelle mani del Sindaco, avv. Ciro D’Alò le deleghe assessorili assegnatemi a luglio 2016. L’esperienza che ho vissuto in questi due anni e mezzo è stata fondamentale sia dal punto di vista umano che amministrativo. In questi anni mi sono occupata con determinazione e dedizione delle questioni riguardanti le deleghe a me assegnate: ecologia e ambiente; servizi ambientali ed igiene urbana; affari generali e organi istituzionali; appalti e contratti e contenzioso.

Sin da subito, ho provveduto a mettere in mora il gestore della discarica di Grottaglie per il pagamento delle royalties attivando le procedure legali corrette, tanto da arrivare al riconoscimento delle ragioni del Comune di Grottaglie con l’arbitrato favorevole dello scorso gennaio 2019. Non ho mai indietreggiato sulla questione discarica attivando e seguendo fino in fondo le procedure che ci hanno consentito di avere ragione su tutti i fronti.

Con riferimento all’abbattimento dell’Ecotassa, ho raggiunto tutti gli anni gli obiettivi di raccolta differenziata imposti dalla Regione, compreso lo scorso anno, quando l’obiettivo sembrava davvero irraggiungibile e raggiunto alla fine da pochi Comuni della Regione Puglia.

In questo modo abbiamo evitato ai cittadini grottagliesi il pagamento della sanzione di circa 250.000 euro.

Ho terminato tutte le procedure relative al bando per l’estensione della raccolta differenziata “porta a porta” in tutta la città che, definiti i ricorsi, consentirà ai cittadini di poter contare su un servizio organizzato, efficace, efficiente e in linea con le direttive europee.

Sul contenzioso grazie al lavoro certosino di studio, pratica per pratica, abbiamo abbattuto il conto complessivo che gravava sull’Ente.

Come settore Affari generali e rapporti istituzionali ho intessuto rapporti di stima e di collaborazione con la maggiori istituzioni territoriali consentendo all’Ente che sino ad oggi ho rappresentato, di poter sedere nei tavoli di concertazione sulle questioni fondamentali del programma politico dell’amministrazione D’Alò.

Dal luglio 2016, pur con ridottissimo personale dipendente, ho seguito personalmente tutte le procedure per la pubblicazione delle numerose gare d’appalto che hanno portato e porteranno all’avvio dei cantieri strategici per lo sviluppo e la rigenerazione della città.

Ho sempre interpretato la politica come un gioco di squadra all’interno del quale ognuno ha il suo compito e i risultati sono la conseguenza di una buona organizzazione e programmazione. Poiché questa mia decisione è frutto di un avvicendamento voluto dal gruppo consiliare ex Sviluppo e Territorio di cui il capogruppo è il consigliere Domenico Rossini, mi sembra doveroso illustrare alcuni dei risultati ottenuti, perché sia chiaro che solo e soltanto per senso di responsabilità nei confronti dei cittadini grottagliesi, del Sindaco e della giunta comunale, che mi hanno sempre supportato e sostenuto, rassegno le dimissioni.

Devo ringraziare tutto il personale del Comune, gli operatori e i dipendenti, in particolare quelli con i quali ho lavorato a stretto contatto e che hanno reso possibile la realizzazione delle tante azioni portate avanti dalla sottoscritta.  Certa di aver dato il massimo, rimango a disposizione del Sindaco al quale rinnovo la mia stima e appoggio augurando a tutti un buon lavoro”, conclude l’avv. Chianura.

PAISIELLO, DECRETO STATIZZAZIONE REGISTRATO ALLA CORTE DEI CONTI, TURCO (M5S): “TRAGUARDO VICINO”

“Nelle ultime settimane si sono moltiplicati i messaggi di allarme in relazione alla situazione finanziaria dell’istituto Paisiello. Dopo aver sostenuto e seguito da vicino la questione della statizzazione, siamo vicini a raggiungere un traguardo storico”.

Così il senatore del Movimento 5 Stelle, Mario Turco, che prosegue affermando: “Sull’argomento il Governo sta facendo la sua parte sostenendo il periodo di transizione.  Vi sono due punti che in questo momento interessano la dirigenza dell’istituto ed il personale docente. Il primo è quello delle risorse minime che servono al Paisiello per poter continuare ad operare. In relazione a ciò, è bene sapere che la seconda metà dell’ultima tranche dei finanziamenti relativi al 2018 sta per essere trasferita agli istituti destinatari dei fondi dopo alcuni ritardi dovuti ad intoppi di carattere amministrativo e informatico. Inoltre, gli uffici del Miur stanno predisponendo il decreto dal 3,9 mln di euro relativo alla prima tranche dei finanziamenti 2019”.

“Il secondo punto – prosegue il parlamentare ionico – attiene al decreto che dovrà rendere effettivo il processo di statizzazione, definendo le procedure che si dovranno adottare. A tal proposito, vorrei rassicurare gli interessati comunicando loro che il decreto è stato registrato alla Corte dei Conti il 15 marzo scorso e che al Miur si sta lavorando per l’aggiornamento della piattaforma informatica Cineca attraverso la quale le istituzioni interessati dovranno fare domanda”.

“In conclusione – afferma il senatore Mario Turco -, vorrei rimarcare che il Governo sta facendo il massimo per completare l’iter della statizzazione in tempi celeri. È il momento di rimanere uniti perché ci attende un traguardo storico”.

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA 27^ EDIZIONE

In occasione delle Giornate FAI di Primavera, sabato 23 e domenica 24 marzo 2019, anche quest’anno si racconterà la bellezza e la storia della città di Martina Franca.

Un Paese che ritrova la propria identità in un evento festoso. Le emozioni che ci uniscono sono il desiderio e la passione di scoprire le tante facce della bellezza che ci circonda, per questo il Comune di Martina Franca-Assessorato alle Attività e ai beni Culturali e il “Gruppo FAI Martina Franca” invitano tutti, come ogni anno, a partecipare a questa straordinaria cerimonia collettiva, appuntamento irripetibile del nostro panorama culturale che appassiona migliaia di visitatori.

Quest’anno, in occasione delle Giornate FAI di Primavera 2019 sarà possibile visitare le ex Chiese di rito greco a Martina Franca: la chiesa di San Pietro dei greci, la chiesa di San Giovanni dei greci, la chiesa di San Vito dei greci la chiesa di San Nicola dei greci (poi Chiesa di Santa Maria della Purità –ex Convento delle Agostiniane).

Le visite guidate saranno effettuate, anche in inglese ed in francese, a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’IISS “LEONARDO DA VINCI” di Martina Franca, studenti che hanno scelto, con i loro docenti, di partecipare alle manifestazioni FAI, alcuni con il progetto formativo di cittadinanza attiva, altri con il progetto di Alternanza Scuola Lavoro, e di poter vivere e raccontare da protagonisti le meraviglie del loro territorio. Gli Apprendisti Ciceroni, che animeranno i siti aperti per l’occasione, accompagneranno i visitatori a specchiarsi nella stupefacente varietà storica del paese, aprendo luoghi spesso chiusi al pubblico in questo weekend, durante il quale è possibile sostenere la Fondazione con un contributo facoltativo o con l’iscrizione, risorse preziose destinate al sostegno delle attività istituzionali del FAI.

La scelta dell’itinerario delle ex Chiese di rito greco a Martina Franca, tra storia ed arte, proposto ai visitatori in occasione di queste giornate, è stata dettata dalla volontà sottolineare l’attività del FAI come ponte tra culture. Il progetto del FAI Nazionale è stato subito accolto dal GRUPPO FAI di Martina Franca-Delegazione di Taranto, dal prof. Antonio Scialpi, quale assessore alle Attività culturali, Beni culturali, Diritto allo studio del Comune di Martina Franca che patrocina l’evento.

L’itinerario scelto si propone di amplificare e raccontare le diverse influenze culturali, anche straniere disseminate nei beni aperti in tutta la città, in quanto questi luoghi testimoniano la ricchezza derivata dall’incontro tra la nostra tradizione e quella greca.

Tale fusione è sottolineata dalla partecipazione alle giornate FAI di primavera, in occasione della Festa Nazionale Greca del 25 Marzo, della Comunità Ellenica del Grande Salento di Taranto, Lecce e Brindisi, che ha ideato un programma di festeggiamenti coniugando attività presso luoghi e iniziative FAI, come quella di Martina Franca, con siti di culto ortodosso. Il Comune di Martina Franca e il Gruppo FAI Martina Franca ringraziano Comunità Ellenica Grande Salento, Pubblica assistenza AR27 SERMARTINA, Don Franco Semeraro, Don Pietro Capobianco, Don Martino Mastrovito, Priore Confraternita di Maria SS. Assunta in Cielo, Pro Loco Martina Franca, Associazione Passaturi.it, Il Parnaso delle Muse e i volontari che con la loro collaborazione rendono possibile l’evento.

Iniziative Speciali:

Sabato 23 Marzo 2019 ore 11.30 presso la Chiesa di San Pietro dei greci, Largo San Pietro Riflessioni su: “Significato teologico delle icone e funzione simbolica dell’iconostasi” a cura di Padre Giovanni, Parroco della Chiesa Ortodossa di San Nicola a Lecce. Introduce Ioannis Davilis Presidente della Comunità Ellenica del Grande Salento. Presentazione della Festa Nazionale Greca (198° anniversario della Rivoluzione Panellenica del 1821) ovvero Festa Ellenica del 25 Marzo e della Festa religiosa dell’Annunciazione. Relatori: la Prof.ssa Isabella Oztasciyan Bernardini d’Arnesano, Direttrice del “Centro per la Diffusione della Lingua e Cultura Greca- Dimitris Glaros”; il Dott. Maurizio Fusaro, studioso ed esponente del sodalizio italo- greco ore 19.00 presso la Chiesa di San Giovanni dei Greci, Largo Buonarroti Conferenza sul tema: “Le ex Chiese di rito greco a Martina Franca, tra arte e storia” Saluti: prof. Antonio Scialpi-Assessore alle Attività culturali, Beni culturali, Diritto allo studio del Comune di Martina Franca; Relatori: prof. Giovanni Liuzzi-Storico, dott.ssa Maria Teresa Acquaviva-Direttivo Pro Loco Martina Franca e Presidente dell’Associazione Passaturi.it; Coordina: prof.ssa Adriana Lucarella-Capogruppo FAI Martina Franca.

Domenica 24 Marzo 2019 ore 18.00 – Sala Consiliare del Palazzo Ducale di Martina Franca “Concerto per violino e pianoforte” a cura dell’Associazione Parnaso delle Muse.

CRISI AGRUMICOLO TARANTO, CIA DUE MARI A REGIONE: “AGIRE ADESSO”

RIATTIVARE IL CONSORZIO AGRUMICOLO TARANTINO, LAVORARE SU RICERCA E INNOVAZIONE

“Un documento di proposte concrete, immediatamente programmabili e da attivare al più presto per affrontare in modo strutturale la crisi del comparto agrumicolo”.

A farsene promotrice è CIA Area Due Mari (Taranto-Brindisi) che ha consegnato il documento al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e ai sindaci del territorio che giovedì 21 marzo 2019 a Palagiano hanno preso parte all’incontro sulla crisi del comparto agrumicolo.

“Il settore agrumicolo è in crisi da anni, i prezzi corrisposti ai produttori non sono sufficienti a garantire il reddito e a sostenere i costi, mentre le ripetute gelate abbattutesi sul territorio hanno dato il colpo di grazia – hanno spiegato nel documento il presidente e il direttore provinciali di CIA Due Mari, rispettivamente Pietro De Padova e Vito Rubino – Occorre un cambio di passo nelle politiche di settore, con una maggiore attenzione per la rivisitazione degli accordi internazionali, in particolare di quelli che riguardano le importazioni. È necessario fare attenzione alle tutele sanitarie per evitare la possibile introduzione di patogeni, quali Greening e Citrus Black Spot, che possano mettere a rischio gli agrumeti pugliesi”.

Nel documento si spiega come anche l’embargo contro la Russia abbia ulteriormente influito sul crollo delle vendite degli agrumi.

La CIA sta insistendo da tempo, con i propri associati, sulla necessità di innovare tecniche colturali e varietà da produrre e immettere sul mercato.  “Non riteniamo utili i tentativi dei singoli produttori di effettuare prove di varietà in alternativa al Clementino comune, come è inopportuno non prendere in considerazione alternative di tutela sanitaria sui portainnesti – hanno insistito dalla CIA – Mai come in questa situazione serve unità e forza del mondo agricolo. Servono ricerche di nuove varietà e accordi di ricerca sulla possibile diversificazione varietale, proprio per far fronte alla domanda dei consumatori che, ormai, richiedono sempre più prodotti di qualità e sani nel più lungo periodo di permanenza sul mercato, varietà di agrumi che coprano i mesi da settembre a maggio.

Dopo un anno di trattativa, riteniamo un timido segnale quello del MIPAAFT che, con il recente decreto, ha destinato al Fondo Nazionale Agrumi 10 milioni di euro. È un buon punto di partenza, ma si tratta di una dotazione finanziaria insufficiente a far fronte alla crisi”.

“Le gelate che si sono verificate hanno costretto gli agricoltori a lasciare parte del raccolto sugli alberi: è giusto che siano riconosciuti a quei produttori degli aiuti per i danni subiti da calamità – hanno sottolineato – chiediamo si velocizzi l’iter di riconoscimento per le calamità 2017, con provvedimenti che sostengano gli agrumicoltori.

Continueremo ad aiutare gli agrumicoltori tarantini, a fornirgli consulenza e assistenza affinché si proceda al miglioramento varietale e al potenziamento commerciale. Le istituzioni, però, devono fare la loro parte e non lasciare abbandonate le migliaia di aziende agrumicole tarantine. Servono fondi che possano essere destinati sia alla ricerca che ad investimenti per il cambio varietale.

Alla Regione chiediamo che si adoperi affinché siano previsti nei programmi della formazione professionale: a) corsi post-diploma per tecnici, finalizzati a fornire consulenze agronomiche specifiche; b) corsi di formazione pratica con stage in aziende, per la manodopera (potatori e innestatori) per trasferire in campo le moderne tecniche di coltivazione e d’impianto.

All’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, chiediamo che, nel suo ruolo di coordinatore degli assessori regionali, si faccia portavoce presso il Ministro, affinché al più presto vengano iniziati rapporti di collaborazione tra gli istituti di ricerca e le università nazionali con enti di ricerca e università, sia europee che extraeuropee, per lo studio, l’introduzione e l’acclimatamento pedoclimatico nei nostri territori di nuove varietà, per quelle varietà coperte da brevetto, così da allungare il periodo di produzione e di commercializzazione”.

“Per quanto riguarda la commercializzazione, poi, si chiede alle amministrazioni locali, in particolar modo a Provincia e Comuni, insieme agli agricoltori e alle loro associazioni di categoria, di recuperare la strada e gli obiettivi che portarono alla creazione del Consorzio Agrumicolo Tarantino – hanno concluso – Occorre riattivare con attenzione e partecipazione lo stesso Consorzio, affinché esso diventi punto di riferimento per tutti gli agrumicoltori per la tutela del prodotto e il riconoscimento commerciale del marchio IGP “Clementine del Golfo di Taranto”, legandolo sempre più a un territorio che non significhi solo grande industria e inquinamento, ma anche garanzia di salubrità, bellezza e bontà.

Quel marchio è stato già riconosciuto dall’Unione Europea e deve essere, per tutti gli agrumicoltori, un valore aggiunto al proprio prodotto”.

GROTTAGLIE: DIMISSIONI ASSESSORE MAGAZZINO E VERIFICA DI METÀ MANDATO

Ieri pomeriggio, l’assessore ai lavori pubblici Andrea Magazzino ha presentato al protocollo del Comune le proprie dimissioni da assessore ai lavori pubblici. “Non posso che ringraziare l’ing. Andrea Magazzino per l’impegno speso in questi anni, per i tanti risultati ottenuti e soprattutto per lo spirito con il quale si è posto al servizio della nostra comunità con grande professionalità e voglia di fare”.

“Come già previsto e concordato, da qualche giorno stiamo avendo una serie di incontri di maggioranza, con la presenza dei segretari di partito, per discutere e fare un’analisi di metà mandato. Un’azione che una seria amministrazione comunale è tenuta a fare nell’ottica della trasparenza e come strumento di pianificazione dei lavori con lo scopo di portare a termine, fino alla scadenza del mandato, il programma elettorale sottoscritto dalle forze politiche e per il quale i cittadini hanno riposto fiducia nella coalizione”.

“Con la prospettiva di una messa a punto dell’organizzazione dei lavori della Giunta, se le forze politiche lo riterranno opportuno e per permettere il contributo di energie e capacità nuove all’esecutivo, si valuterà anche di dare l’opportunità, ad altri componenti delle compagini politiche, di dare il proprio apporto al completamento del programma.  Gli impegni che ci aspettano sono notevoli a fronte di un corposo lavoro svolto in questi due anni e mezzo dall’amministrazione D’Alò. La maggioranza politica è una squadra unita e determinata, e lo ha già dimostrato, eletta per fare il bene della comunità e pertanto continuerà a lavorare nell’interesse collettivo.

Lo rende noto Ciro D’Alò, Sindaco della Città di Grottaglie.

CARENZA DI PERSONALE ALL’UFFICIO VACCINI DI PULSANO

IL CONSIGLIERE DI LENA SCRIVE ALL’ASL

“Gravi criticità si stanno riscontrando da tempo al centro vaccinale di via Benedetto Calati a Pulsano, dove si registrano forti disagi per le tante famiglie del territorio che usufruiscono di tale centro, soprattutto in questi giorni in cui stanno scadendo i termini previsti per la vaccinazione degli alunni delle scuole”. A sollevare la questione è il consigliere di Pulsano Angelo Di Lena, Componente Dell’Assemblea dell’Unione dei Comuni delle Terre del Mare e del Sole e Presidente della 4^Commissione consiliare “Servizi Sociali,Pubblica Istruzione”.

“L’ufficio vaccinazioni della Struttura Complessa di via Benedetto Calati non riesce a far fronte agli impegni sanitari e burocratici, compresa la difficoltà di prenotazione che diverse mamme hanno reclamato, per la cronica carenza di personale medico ed infermieristico negli ambulatori, che impediscono di soddisfare le richieste dei numerosi utenti.

I giorni messi a disposizione per questo servizio, oltre che per il rinnovo patenti e le astensioni gravidanza e rischio sono solo due, ovvero il martedì e giovedì.

Occorre fare di più per venire incontro alla utenza che giustamente reclama. Per questi motivi ho scritto una lettera al Sindaco di Pulsano e all’Assessore comunale con delega alla Sanità, all’avv. Stefano Rossi, Direttore Generale della ASL di Taranto, al Presidente della Regione Puglia Emiliano, ai Componenti della 3^ Commissione regionale Assistenza Sanitaria, Servizi Sociali, al dr. Michele Conversano, Responsabile della Struttura Complessa Servizio Igiene Sanità Pubblica di Pulsano, al dott. Giovannetti Responsabile URP, all’Agenzia scolastica regionale e infine al Dirigente scolastico di Pulsano Dr.ssa Bianca De Gennaro, descrivendo quelle che sono le necessità illustratemi dai cittadini di Pulsano e dei paesi limitrofi in qualità di componente dell’Assemblea dell’Unione dei Comuni delle Terre del mare e del Sole.

Occorrono provvedimenti immediati per dotare la struttura sanitaria di personale medico specialistico ed infermieristico necessario, al fine di far fronte agli obblighi di legge e garantire così un servizio efficiente  per gli utenti. Evidenzio anche le difficoltà del personale attualmente in servizio presso il centro, a causa dei carichi di lavoro al di sopra delle loro possibilità e ritengo indispensabile l’intervento della direzione generale Asl e della Regione perché è inammissibile sottoporre famiglie e personale a queste criticità.

Ed ancora – conclude Di Lena – “l’Amministrazione regionale e il Direttore Generale della Asl di Taranto Avv. Stefano  Rossi devono intervenire per risolvere una situazione ormai cronica che rischia di produrre disfunzioni a danno di una collettività già penalizzata da tante inefficienze per  problemi che tormentano il nostro territorio, da troppo tempo messo ai margini”.

LIBRI: KIM ROSSI STUART A GROTTAGLIE IL 22 MARZO, INCONTRO ALLA BCC

Venerdì 22 Marzo, alle ore 18.30, la BCC San Marzano, in collaborazione con il Festival del Libro Possibile, ospita l’incontro con l’autore Kim Rossi Stuart nell’auditorium della Banca, a Grottaglie in Via Messapia ang. Via Emilia.

Il cinema è da sempre parte integrante dell’impegno culturale della BCC San Marzano, che spazia dalla cinematografia alla letteratura, dal teatro al giornalismo, con formule sempre nuove ed originali – riporta il comunicato. In questo ambito si inserisce la presentazione della prima opera letteraria del noto attore e regista dal titolo “Le Guarigioni”, una raccolta di racconti su personaggi irrisolti e romantici con cui, dopo i numerosi successi al cinema, teatro e tv, lancia il suo esordio nella narrativa.

Kim Rossi Stuart  conosciuto dal grande pubblico per aver interpretato il ruolo di Romualdo in Fantaghirò , ha recitato in numerosi film di successo, tra cui Al di là delle nuvole, Pinocchio, Le chiavi di casa, Romanzo criminale, Piano, solo, Questione di cuore, Vallanzasca – Gli angeli del male e Anni felici.

Nel 2005 esordisce alla regia con il film Anche libero va bene, di cui è anche sceneggiatore e interprete, e nel 2016 torna al cinema con la sua seconda opera da regista, Tommaso. Nel corso della sua carriera ha vinto un  David di Donatello, tre Nastri d’argento, due Globi d’oro, tre Ciak d’oro e tre Premi Flaviano.

Dopo essersi diviso tra cinema, teatro e tv, l’attore e regista è adesso pronto a mostrare un nuovo lato di sé, quello di scrittore, con Le guarigioni, una raccolta di racconti su personaggi curiosi, inafferrabili, irrisolti e romantici, oppure fragili, egoisti e testardi, che si muovono nelle loro storie con l’andamento irregolare e imprevedibile di una vita che sposta i cartelli e confonde le direzioni, per irriderli e confonderli ogni volta.

Uomini (e donne) che combattono contro gli eventi e le loro stesse idiosincrasie, per provare a trovare, se non le risposte, almeno le domande giuste da porsi, in una ricerca di sé e di ciò che potrebbe esserci altrove, che, come un filo comune ma ben dissimulato, raccoglie assieme questi cinque racconti: microcosmi di amore, lotta, impazzimenti e visioni.

Insieme all’autore intervengono  Emanuele di Palma, Direttore Generale BCC San Marzano e Rosella Santoro Direttrice del Festival del Libro Possibile.

Infoline: 099/9577410 – 3481532197

NO ALLA PLASTICA, ORDINANZA DEL COMUNE DI MARUGGIO

MARUGGIO COMUNE “PLASTIC FREE”

“No alla plastica”. Diminuire i rifiuti, incrementare la raccolta differenziata e ridurre, di conseguenza, l’impatto ambientale. Sono questi gli obiettivi principali dell’ordinanza emanata dal Sindaco Alfredo Longo che, in sostanza, vieta l’uso di contenitori e di stoviglie monouso non compostabili ai sensi della normativa UNI EN 13432 agli esercenti, alle attività commerciali, artigianali e di ristorazione, con o senza somministrazione di alimenti e bevande, anche in occasione di feste pubbliche e sagre e agli stabilimenti balneari.

No Alla Plastica, Ordinanza Del Comune Di Maruggio

Inoltre, sarà vietato anche l’uso e la commercializzazione su suolo pubblico degli shoppers (sacchi asporto merci) in polietilene. Il dispositivo è in linea con quanto già approvato dal Parlamento e Consiglio Europeo che hanno stabilito di avviare le procedure affinché nell’ambito dell’intero territorio dell’Unione si addivenga al taglio della produzione di oggetti monouso in plastica a partire dal 2021.

Ad esprimere soddisfazione per l’iniziativa è proprio il primo cittadino Alfredo Longo: “Siamo al punto di non ritorno e se non iniziamo a cambiare il nostro modo di vivere, se non iniziamo a produrre meno rifiuti, ad inquinare di meno, a sfruttare meno la terra o gli animali, non sopravviveremo ancora per molto tempo. In questo cambiamento il nostro Comune farà la sua parte, e dopo il progetto “Mensa Plastic Free” arriva anche “Maruggio Plastic Free”. Siamo i primi in Italia ad emanare un dispositivo anti-plastica così completo e spero che altri colleghi sindaci seguiranno il nostro esempio.

Un modo concreto per cercare di ridurre i rifiuti che inquinano l’ambiente e che sempre più spesso si rinvengono nelle campagne, in mare e sulle spiagge, con gravissimi danni per l’ecosistema, soprattutto in considerazione della vocazione agricola e turistica del nostro territorio. Un grazie a tutti coloro che hanno condiviso questo percorso e che comprenderanno di essere i protagonisti di un grande cambiamento” conclude Longo.

Il Sindaco Longo: “L’obiettivo è inquinare di meno e tutelare l’ecosistema” 

I destinatari dell’ordinanza hanno 90 giorni di tempo per smaltire le giacenze di plastica monouso ed organizzarsi con il nuovo materiale compostabile. Il dispositivo, pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente civico, prevede l’allargamento del divieto anche ai supermercati, strutture turistico ricettive, strutture residenziali sanitarie, strutture sociosanitarie e sociali a partire dal 1 gennaio 2020.

Anche loro dovranno distribuire ai clienti, ospiti e avventori esclusivamente piatti, posate, bicchieri, cannucce, bastoncini mescolatori e contenitori per alimenti non preconfezionati alla produzione, monouso in materiale compostabili ai sensi della direttiva comunitaria in questione, oppure in materiale non monouso lavabile.

FESTIVAL VALLE D’ITRIA: APERTE LE VENDITE PER I TITOLI OPERISTICI

Al via la vendita dei biglietti della 45ª edizione del Festival della Valle d’Itria “Albori e bagliori. Napoli e l’Europa: il secolo d’oro” che si svolgerà a Martina Franca dal 16 luglio al 4 agosto.

Dopo la presentazione dell’edizione 2019 alla ITB di Berlino (fiera dedicata al turismo che contra oltre 180.000 visitatori ogni anno, tra cui 108.000 operatori dal mondo del turismo e 10.000 espositori da 180 paesi differenti), è stata aperta la vendita dei biglietti delle quattro opere in programma sul sito Vivaticket e negli oltre 700 punti vendita presenti in tutta Italia. Nelle sole province di Taranto e Bari i biglietti sono disponibili presso 83 rivenditori autorizzati di cui fanno parte il Box Office presso lo store Feltrinelli di Bari (via Melo, 119) e il Box Office di Taranto (via Nitti, 106/a).

È possibile individuare la posizione dei punti vendita sull’apposita pagina del sito Vivaticket a questo link: https://www.vivaticket.it/ita/ricercapv.

La presenza alla ITB berlinese, con il presidente Franco Punzi alla conferenza stampa dedicata agli eventi 2019 della Regione Puglia insieme al presidente della Regione Michele Emiliano e a Loredana Capone e Aldo Patruno, rispettivamente assessore regionale e direttore generale del dipartimento Turismo, Economia della Cultura e valorizzazione del Territorio, è una delle tante iniziative messe in campo quest’anno per venire incontro alla sempre più crescente richiesta di acquisto da parte dei tour operator ma anche dei singoli appassionati provenienti dall’estero.

Assoluta novità del 2019 è la presenza del Festival su tre importati marketplace online dedicati ai viaggi: Ryanair, TripAdvisor e Viator.

Ryanair, compagnia aerea low cost leader in Europa, ha lanciato da novembre 2018 un nuovo progetto per la vendita di biglietti di teatro e musica, in località legate alle proprie destinazioni, sul sito web Ryanair.com.

I 129 milioni di clienti del vettore irlandese in viaggio verso gli aeroporti di Bari e Brindisi potranno quindi acquistare biglietti per la 45ª edizione del Festival, sia direttamente tramite “Ryanair Tickets” sia attraverso la pagina “Active Trip”, abbinando le date del loro viaggio in Puglia alle rappresentazioni in calendario.  La possibilità di acquistare gli spettacoli sarà anche data a chi pianificherà le proprie vacanze attraverso la funzionalità “Viaggi” di TripAdvisor, maggiore portale di viaggi che conta milioni di visualizzazioni sulla propria piattaforma.  Terzo marketplace su cui sarà presente il Festival è Viator, portale che dà accesso diretto a più di 100.000 attività permettendo ai viaggiatori di scoprire e prenotare facilmente esperienze di diverso genere, pianificando in anticipo o prenotando last minute e garantendo offerte speciali e dedicate.

Di seguito i principali appuntamenti della 45ª edizione del Festival della Valle d’Itria e il calendario completo:

45° Festival Valle d’Itria

Martina Franca

16 luglio – 4 agosto 2019

Albori e Bagliori. Napoli e l’Europa: il secolo d’oro

Il matrimonio segreto

di Domenico Cimarosa

16, 20, 31 luglio e 3 agosto

Palazzo Ducale

Direttore Michele Spotti

Regia Pier Luigi Puzzi

Coscoletto

di Jacques Offenbach

19 luglio

Palazzo Ducale

Direttore Sesto Quatrini

Regia Arturo Cirillo

L’ammalato immaginario

di Leonardo Vinci

21, 23, 25, 27 luglio e 1 agosto

Opera in masseria

Direttore Sabino Manzo

Regia Davide Gasparro

Ecuba

di Nicola Antonio Manfroce

30 luglio e 4 agosto

Palazzo Ducale

Direttore Fabio Luisi

Regia Pier Luigi Pizzi

Orfeo

di Nicola Porpora

2 agosto

Palazzo Ducale

Direttore George Petrou

Regia Massimo Gasparon

16 luglio Il matrimonio segreto Palazzo Ducale
17 luglio Novecento e oltre Chiostro di San Domenico
18 luglio Novecento e oltre Chiostro di San Domenico
19 luglio Coscoletto Palazzo Ducale
20 luglio Concerto del sorbetto Chiostro di San Domenico
20 luglio Il matrimonio segreto Palazzo Ducale
21 luglio Concerto all’ora sesta Chiesa di Sant’Antonio Cappuccini
21 luglio L’ammalato immaginario Masseria
22 luglio C’era una volta… Robinson Crusoe Chiostro di San Domenico
23 luglio L’ammalato immaginario Masseria
24 luglio Danza / Circo contemporaneo Atrio dell’Ateneo Bruni
25 luglio L’ammalato immaginario Masseria
26 luglio Danza / Circo contemporaneo Atrio dell’Ateneo Bruni
27 luglio Concerto del sorbetto Chiostro di San Domenico
27 luglio L’ammalato immaginario Masseria
27 luglio Novecento e oltre Chiostro di San Domenico
28 luglio Concerto all’ora sesta Chiesa di San Francesco da Paola
28 luglio Concerto vocale Chiostro di San Domenico
28 luglio Novecento e oltre Giardino del Museo Ridola (Matera)
29 luglio Recital di belcanto Palazzo Ducale
30 luglio Ecuba Palazzo Ducale
31 luglio Il matrimonio segreto Palazzo Ducale
1 agosto L’ammalato immaginario Masseria
1 agosto Concerto per lo spirito Basilica di San Martino
2 agosto Orfeo Palazzo Ducale
3 agosto Concerto del sorbetto Chiostro del Convento Agostiniane
3 agosto Concerto per lo spirito Chiesa da definire
3 agosto Il matrimonio segreto Palazzo Ducale
4 agosto Concerto all’ora sesta Chiesa di San Francesco d’Assisi
4 agosto Ecuba Palazzo Ducale

 

www.festivaldellavalleditria.it