GOLETTA VERDE IN PUGLIA DAL 23 AL 27 LUGLIO CON TAPPE A OTRANTO, POLIGNANO A MARE E PESCHICI

Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente a tutela del mare e delle coste italiane, è pronta a ripartire. Dal 1986 l’imbarcazione ambientalista compie il periplo delle coste italiane per difendere la salute del nostro mare, segnalare abusi e illegalità e promuovere l’immenso patrimonio naturalistico delle nostre coste. Il tour 2018 prenderà il via a metà giugno dalla Liguria e terminerà due mesi dopo in Friuli-Venezia Giulia: in Puglia la Goletta Verde farà tappa a Otranto, Polignno a Mare e Peschici dal 23 al 27 luglio. Anche quest’anno un team di tecnici e biologi accompagnerà il viaggio della Goletta Verde per analizzare campioni d’acqua (circa 300 ogni anno) attraverso un rigoroso monitoraggio scientifico. Come sempre, con il servizio Sos Goletta, Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. I tecnici del laboratorio mobile approfondiranno le denunce e le segnalazioni arrivate, per poi farle arrivare alle autorità competenti. Un lavoro fondamentale che permette ogni anno all’associazione di individuare e denunciare situazioni particolarmente critiche.
Per inviare segnalazioni al servizio Sos Goletta, basta collegarsi al sito www.legambiente.it/golettaverde, oppure scrivere a sosgoletta@legambiente.it inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata oltre ad un recapito telefonico.
«Con SOS Goletta e con il viaggio della Goletta Verde lungo le coste italiane portiamo avanti il nostro impegno in difesa del mare dall’inquinamento e contro chiunque perpetui azioni a danno degli ecosistemi marini e lacustri – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – Per far ciò, però, è necessario il contributo di tutti. Ecco perché chiediamo ai cittadini di segnalarci situazioni sospette così da aiutare i biologi di Goletta Verde a individuare nuovi punti di campionamento da controllare, campionare e denunciare alle autorità competenti, per intervenire e cercare di risolvere i problemi che possono affliggere le nostre vacanze e soprattutto i delicati ecosistemi naturali».

BARI: PRIMO CORSO SU INNOVAZIONI CARDIOVASCOLARI RIVOLTO ANCHE A CITTADINI

Si terrà a Bari alla Fiera del Levante il 15 e 16 giugno “ICT – Innovation Cardiovascular Therapeutics”, il Primo Corso di alta formazione sulle innovazioni terapeutiche per l’apparato cardiovascolare. L’iniziativa, promossa dal Professor Alessandro Santo Bortone, Coordinatore delle Emodinamiche Interventistiche e Direttore della UPD di Emodinamica Interventistica del Dipartimento dell’Emergenza e Trapianti di Organi del Policlinico di Bari e realizzata con la collaborazione di Italiana Congressi, è rivolto a cardiologi, cardiochirurghi, chirurghi vascolari, radiologi, anestesisti e rianimatori, tecnici di laboratorio, tecnici della perfusione, infermieri e cittadini, in qualità di pazienti o semplicemente interessati all’informazione scientifica. Obiettivo del Corso è da un lato definire la corretta indicazione della gestione delle problematiche inerenti le malattie cardiovascolari e dall’altro offrire un supporto pratico e aggiornato delle principali tecniche diagnostiche e terapeutiche utilizzate nel settore cardiovascolare e di assistenza in urgenza-emergenza.
Le cinque sessioni plenarie sviluppate nel programma rappresentano gli attuali pilastri nel campo cardiovascolare quali il settore coronarico che riguarda l’applicazione degli stent riassorbibili e le indagini ottiche intracoronariche, l’elettrofisiologia con la terapia elettrica precoce e le nuove ablazioni, il trattamento endovascolare con protesi di quarta generazione, il trattamento mini invasivo del deterioramento strutturale delle valvole aorta, mitrale e tricuspide e in ultimo ma non per ultimo il primo soccorso con i nuovi sistemi di assistenza meccanica al circolo e l’istruzione ai nuovi gas medicali per migliorare le performance e l’assistenza a cuore fermo.
Per iscriversi alle varie sessioni, è sufficiente registrarsi attraverso il sito www.ict2018.it
ICT è sostenuto da diverse aziende multinazionali e distributori che il 15 e il 16 giugno, grazie ad aree espositive – didattiche, svolgeranno attività pratico didattica attraverso il supporto di oltre 70 esperti nellʼapplicazione clinica dellʼinnovazione in area cardiovascolare, che approfondiranno le innovazioni aziendali attraverso casi clinici, supporti audio video e simulazioni dei dispositivi esposti. ICT non è un convegno, ma è il primo passo verso la ricerca e la formazione che ambisce a garantire l’interazione con i professionisti e le organizzazioni sanitarie, nel rispetto degli standard etici più elevati e con un adeguato livello di trasparenza.

LA PUGLIA IN 48 ORE: DA LECCE A CASTELLANETA 285 KM DI CORSA ACCOMPAGNATI DA CAMPAGNA AMICA

Si rinsalda il binomio tra agricoltura e salute. Sempre vincente il connubio tra alimentazione e sport. In quest’ottica Campagna Amica accompagnerà gli atleti della RACE ACCROSS APULIA lungo i 285 chilometri di gara podistica che avrà punti ristoro nelle città di Lecce, da cui partirà la sfida da Piazza Duomo il 1° giugno 2018, per ‘toccare’ Villa Convento, Novoli, Campi Salentina, San Donaci, Mesagne, San Vito dei Normanni, Ostuni, Casalini, Cisternino, Locorotondo, Alberobello, Putignano, Castellana Grotte, Polignano a Mare, Mola di Bari, Bari, Modugno, Binetto, Toritto, Altamura, Matera, fino ad arrivare al traguardo il 3 giugno 2018 a Castellaneta.
La RACE ACCROSS APULIA è, con i suoi 285 Km, una delle ultramaratone non-stop più lunghe al mondo ed attraversa una delle regioni più belle d’Italia, mostrando le sue bellezze naturali e artistiche forgiate nella sua storia millenaria.
“La scorretta alimentazione è, insieme alla minor attività fisica, una delle cause principali della crescente diffusione di casi di obesità e di sovrappeso che aumentano in misura esponenziale i fattori di rischio di malattie cardiovascolari. Per questo gli eventi sportivi così entusiasmanti e ambiziosi, come la RACE ACCROSS APULIA, divengono per Coldiretti e per la rete delle aziende agricole di Campagna Amica uno strumento infallibile di educazione alla corretta e sana alimentazione”, commenta il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele.

La RAA oltre ad essere una gara podistica di endurance, si propone di far conoscere anche le bellezze culturali, artistiche e storiche della Puglia attraversando luoghi e città di forte interesse cercando di valorizzare ulteriormente questa ricca regione. L’evento, oltre al patrocinio di Coldiretti e Campagna Amica della Puglia, è promosso dalla Città Metropolitana di Bari, dalle amministrazioni comunali di Lecce, Alberobello, Castellaneta, da ‘Matera 2019’, dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia, dal CONI e dalla Croce Rossa Italiana.

INDUSTRIA FELIX, PRONTA LA 4^ EDIZIONE

Lunedì 28 maggio, alle ore 10.00 a Bari, nella sede di Confindustria Bari/Bat, si terrà la conferenza stampa di presentazione della 4a edizione del Premio Industria Felix – La Puglia che compete. In Puglia l’evento è in programma sabato 9 giugno dalle ore 12 alle 16. Saranno annunciati in anteprima alcuni risultati dell’inchiesta sui bilanci dell’anno 2016 (gli ultimi disponibili nel complesso) di 10.970 società di capitali con sede legale in Puglia e fatturati superiori ai 2 milioni di euro realizzata da Industria Felix in collaborazione col Centro Studi di Cerved, il più grande information provider d’Italia e una delle principali agenzie di rating in Europa. Saranno inoltre comunicati il nuovo primato regionale di ricavi mai registrato prima da un’azienda pugliese e il nome del manager di alto profilo che ha confermato la sua partecipazione ad Acaya. Saranno presenti Domenico De Bartolomeo, presidente di Confindustria Puglia; Claudio Garavelli, docente del Politecnico di Bari e portavoce del Comitato Scientifico di Industria Felix; Sebastiano Leo, assessore alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia; Michele Montemurro, giornalista e autore dell’inchiesta Industria Felix.
(foto di repertorio)

COMUNE DI LOCOROTONDO: VERDE PUBBLICO, GLI INTERVENTI

Continuano a ritmo serrato i lavori di manutenzione del verde in tutti gli spazi pubblici del territorio di Locorotondo. Gli operatori della ditta De Grecis, supportati dall’ufficio Lavori Pubblici e dal competente Assessorato, con attenzione quotidiana, cercano di soddisfare tutte le segnalazioni che pervengono, oltre alle esigenze stagionali delle numerosissime aree a verde. «Siamo davvero soddisfatti del lavoro che stanno svolgendo gli operatori dell’azienda che gestisce il verde pubblico – ha commentato l’assessore al Verde Pubblico Vito Speciale – sia per i lavori di potatura che per la cura di tutti gli spazi pubblici. Dobbiamo essere consapevoli che Locorotondo si presenta con un territorio vastissimo, che oltre a decine di ettari di strade e spiazzi da sfalciare, ha circa 600 alberature da sottoporre ad anni alternati a potature, aree e fioriere da irrigare, piantumazione di fiori stagionali, arbusti e alberi secondo esigenza, ecc…. gestire tutto ciò rimanendo nei costi medi di Comuni simili al nostro, posso assicurare non è cosa semplice!!! Si cerca, tuttavia, di mantenere tutte le aree a verde, sia in paese che nell’agro, curate con criterio ed attenzione, così come si può leggere dal registro su cui vengono riportati tutti gli interventi. Da Tuttulmo a Cerrosa, passando per Spiano, Cantascia, Trito, Papariello e Serafino, solo per citarne alcuni, senza dimenticare la pulizia e la cura in paese: pineta di via Cisternino, 5 parchi gioco, il verde pubblico nelle varie zone residenziali, quelli presenti intorno alle scuole (sia nel centro che nell’agro) e le varie piante in vaso. Importante anche l’intervento sugli alberi di proprietà comunale: tra ottobre 2017 e marzo 2018 sono stati potati circa 280 alberature medio-grandi tra lecci, olmi, platani, querce e pini. Il ritardo dello sfalcio di alcune aree più a vista è solo dovuto alle priorità legate all’emergenza Xylella, che ha dettato l’agenda degli interventi, con particolare attenzione a tutte le zone a confine con i terreni di Cisternino interessati dal vettore. Ovviamente né la Regione e né tanto meno altri enti che impongono a catena gli interventi preventivi, hanno minimamente preso in considerazione la possibilità di andare incontro economicamente alle Amministrazioni Comunali che si vedono costrette ad effettuare importanti lavori in tempi ristretti. Ricordo a tutti, come dimostrato in questi ultimi sette anni, che siamo e saremo a disposizione e pronti ad accettare le segnalazioni, che invito a fare, presso l’ufficio lavori pubblici (su apposito registro) o sui social (Ufficio stampa).

DIFFERENZIATA: PORTA, PESA E VINCI A LOCOROTONDO

L’Eco Concorso “Porta Pesa e Vinci”, organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Monteco Srl fa tappa a Locorotondo con l’obiettivo di promuovere i vantaggi della Raccolta Differenziata e di incontrare i cittadini, per scoprire in maniera diretta eventuali dubbi sulla differenziazione dei rifiuti. Ogni cittadino potrà concorrere alla vincita dei premi in palio, portando i propri rifiuti correttamente differenziati per tipologia presso lo stand allestito da Monteco Srl domenica 27 Maggio 2018 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 in Piazza Aldo Moro. Si potranno conferire solo le frazioni secche riciclabili: CARTA e CARTONE, PLASTICA e METALLI. I partecipanti saranno accolti dagli operatori, i quali peseranno i rifiuti con pesa elettronica, valutando anche la qualità della raccolta. Al termine della giornata verranno premiati i primi 5 classificati con il maggiore conferimento in termini di peso delle tipologie di rifiuto sopra indicate, i quali si aggiudicheranno un buono spesa del valore di € 30 della catena “Ticket compliments” da spendere presso i negozi convenzionati.  http://www.montecosrl.it/it/blog/porta-pesa-e-vinci-locorotondo

RACE FOR THE CURE: ESERCITO E SPORT UNITI PER IL SOCIALE

Il prossimo 27 Maggio anche l’Esercito parteciperà alla “Race for the cure”, manifestazione organizzata dalla “Susan Komen Italia” per la lotta ai tumori del seno. L’attività che comprende una serie di iniziative relative allo sport e alla prevenzione, culminerà con la tradizionale gara podistica, alla quale parteciperà una squadra dell’Esercito costituita in sinergia con l’ASD Fiamme Cremisi. Il Team sportivo capeggiato dal Generale di Brigata Mauro Prezioso, Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia conta nomi illustri nel campo del podismo nazionale tra cui, il Caporal Maggiore Capo Vincenzo Trentadue e il Caporal Maggiore Capo Giovanni Auciello, già campioni nazionali e classificatosi tra i primi 30 nella maratona di New York 2006. La presenza dell’Esercito alla manifestazione, coordinata dal Comando Militare Esercito (CME) Puglia, comprende tutte le componenti di Forza Armata presenti sul territorio alle dipendenze del Comando delle Forze Operative Sud. Special guess della manifestazione la mascotte dell’Esercito, Lupetto Vittorio, che per la prima volta in Puglia sarà collocato nel villaggio rosa. Con la partecipazione alle “Race for the cure” l’Esercito rimane coerente con il suo slogan: “Noi ci siamo sempre” anche nel sociale.

COLDIRETTI PUGLIA: DOMENICA 27/5, CILIEGIA DAY A BARI AL MERCATO CAMPAGNA AMICA

Una intera giornata dedicata alle ciliegie su Piazza del Ferrarese a Bari nel Mercato di Campagna Amica, domenica 27 maggio dalle 10,00 alle 23,00, dove i consumatori potranno acquistare le ‘Georgia’ e le prime ‘Ferrovia’ appena colte, mentre contemporaneamente negli Agriturismi di Campagna Amica gli agrichef prepareranno piatti dolci e salati utilizzando il delicato frutto di stagione. E’ il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, a fotografare l’andamento della campagna in corso. “La produzione è di ottima qualità con un calo delle quantità del 25% per colpa dell’andamento climatico impazzito – dice – mentre i prezzi si stanno attestando sui 3,5 euro al chilo per le Georgia e 5 euro per la Ferrovia. Organizziamo una giornata di promozione di questo prodotto di punta dell’agricoltura pugliese, perché è sempre troppo larga la forbice dei prezzi riconosciuti in campagna agli agricoltori da quelli di vendita al consumo. Basti pensare che un chilo di ciliegie pugliesi ‘Bigarreaux’, che da noi non hanno già più mercato, a Milano è in vendita a 20 euro”. La produzione di ciliegie risulta concentrata nella provincia di Bari che da sola rappresenta il 96,4% della produzione totale regionale. Con le sue 47 mila tonnellate la provincia di Bari è la prima provincia italiana per produzione di ciliegie raccogliendo il 34% della produzione nazionale e la produzione di ciliegie in Puglia – aggiunge Coldiretti – è pari al 39,8% del totale nazionale. La graduatoria dei prodotti agricoli pugliesi nel contesto nazionale vede al primo posto anche le ciliegie con una superficie di quasi 20.000 ettari, di cui oltre 17.000 della sola provincia di Bari, la quale copre più dell’85% della superficie investita. “La produzione di ciliegie non ha subito gli attacchi della tecnologia, perché è destinata esclusivamente al consumo fresco e per questa ragione devono essere mantenute integre la pezzatura, particolarmente consistente per la ciliegia Ferrovia, la compattezza ed il sapore. Tutto ciò richiede un’accuratezza nelle fasi di coltivazione e di raccolta facilmente riscontrabile, per cui la mano dell’uomo non può essere sostituita dalle macchine”, spiega il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti.

Le ciliegie sono uno dei frutti più amati e con meno calorie – aggiunge Coldiretti Puglia – e contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sono inoltre una fonte da non sottovalutare di sali minerali, come ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo.
Presentano, inoltre, oligoelementi importanti, con particolare riferimento a rame, zinco, manganese e cobalto. Le ciliegie contengono melatonina naturale, una sostanza che favorisce il sonno – conclude Coldiretti Puglia – e sono una fonte di antiossidanti, che aiutano il nostro organismo a contrastare l’invecchiamento provocato dai radicali liberi.

FESTA DEI MUSEI, IL 19 E 20 MAGGIO IL TERRITORIO “IPERCONNESSO” DEL S.A.C. LA VIA TRAIANA MOSTRA LE SUE PERLE

Torna a maggio la festa che celebra il patrimonio culturale italiano. Sabato 19 e domenica 20 maggio è la terza edizione della Festa dei Musei, grande evento nazionale organizzato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. In questa occasione il progetto S.A.C. La Via Traiana, in collaborazione con i Comuni e i Musei facenti parte della rete, partecipa al ricco calendario di eventi, garantendo visite guidate e laboratori esperienziali in esclusiva. Gli appuntamenti, che si susseguono tra Brindisi, Carovigno e Ceglie Messapica, sono perfettamente in linea con l’obiettivo di valorizzazione e fruizione dei beni. In continuità con il tema proposto da ICOM per la Giornata internazionale dei Musei del 18 maggio, la Direzione generale Musei ha deciso di incentrare questa edizione sul tema “Musei iperconnessi: nuovi approcci, nuovi pubblici”. La proposta è quella di riflettere sul ruolo dei musei come collettori e diffusori di nuovi linguaggi e di nuove opportunità di conoscenza e interazione reciproca con la comunità di riferimento. È questa l’occasione per celebrare il ritorno al Museo Archeologico F. Ribezzo di Brindisi della statua bronzea del Principe Ellenistico, in mostra a Trieste dal 17 dicembre 2017 al 1° maggio 2018.
L’appuntamento straordinario è per domenica 20 maggio alle ore 17.00 con un laboratorio dedicato proprio alla lavorazione del bronzo. Ancora a Brindisi con “Le fortificazioni in un click” sia sabato che domenica, alle ore 10.30, per scoprire la città da un nuovo punto di vista. Nei castelli di Carovigno alle ore 10.30 e Ceglie Messapica alle ore 17.30 ci attende un lungo weekend all’insegna del mondo delle favole e dell’arte culinaria, con l’avvincente gioco a squadre di Master Ceglie e la Contessa Elisabetta Dentice di Frasso. Tutte le attività sono completamente gratuite, ma con prenotazione obbligatoria allo 0744 422848 (dal lunedì alla domenica 9-18) o scrivendo all’indirizzo mail info@laviatraiana.it.

PUGLIA PROTAGONISTA ALLA 71ESIMA EDIZIONE FESTIVAL DI CANNES

È di 10milioni di euro il nuovo Film Fund di Regione Puglia e Apulia Film Commission previsto per il triennio 2018-2020, a valere sul Programma operativo regionale Puglia 2014/2020: un aumento quasi triplicato rispetto alla dotazione finanziaria precedente. L’annuncio sarà dato questa sera (mercoledì 16 alle 22) a Plage des Palmes al Festival di Cannes, nel corso del “Producers Network”, incontro al quale parteciperanno 500 professionisti internazionali dell’audiovisivo provenienti da tutto il mondo. Grazie alla sinergica collaborazione con l’Agenzia regionale Pugliapromozione, agli ospiti intervenuti sarà offerta una serata all’insegna della cultura, della musica e della degustazione dei prodotti tipici pugliesi. “Siamo particolarmente soddisfatti. Con la nuova dotazione all’Apulia Film Fund si sostiene e si valorizza l’industria cinematografica e l’occupazione in questo settore ormai strategico per la Puglia – commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone-. E siamo anche soddisfatti della proficua collaborazione fra le due agenzie, Apulia Film Commision e Pugliapromozione. La Puglia è una protagonista del Festival di Cannes. Attraverso i film che vengono girati in Puglia la nostra terra viene conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Abbiamo colto l’occasione del Festival per raccontare la Puglia, attraverso immagini, cibo e musica, a un pubblico qualificato come quello presente a Cannes”. Particolarmente entusiasta anche il direttore di Apulia Film Commission, Antonio Parente, che commenta: “Ringrazio la Giunta Regionale e la struttura tecnica regionale per aver sostenuto e accompagnato Apulia Film Commission in questo importante risultato. Un esito che dà un vigoroso apporto di risorse a un settore sempre più strategico per la nostra Regione e sostegno all’industria cinematografica e audiovisiva pugliese, italiana e internazionale. Ci auspichiamo di ultimare le nostre attività, con gli strumenti di completamento che abbiamo predisposto insieme al Film Fund. Un fondo che segna un record assoluto di risorse messe a disposizione dalla Regione Puglia, in merito ai supporti finanziari messi a disposizione delle produzioni audiovisive”.  Infine, soddisfazioni anche per il responsabile del Piano Strategico del Turismo di Regione Puglia, Luca Scandale. “Il cinema genera un immaginario potentissimo che aiuta le destinazioni turistiche a entrare nel mindscape dei consumatori di tutto il mondo. Per questo da due anni abbiamo iniziato una collaborazione strutturata tra Pugliapromozione e Apulia Film Commission. Torniamo per il secondo anno a Cannes e torneremo a Venezia insieme, così come continuiamo le collaborazioni per produzioni, festival ed educational per tutto il settore del cinema a fini turistici”. Nel nuovo Apulia Film Fund, che avrà una dotazione di 10milioni di euro per il triennio 2018/2020, sono ammessi al fondo tutti i progetti di opere audiovisive di fiction, documentari, short, animazione e format, con una soglia minima di lavorazione in Puglia di 6 giornate (ad eccezione delle categorie format e short, pari a 2 giornate), che abbiamo una copertura finanziaria di almeno il 60% del budget (ovvero 40% per doc e 20% per short). Per tutte le tipologie è previsto un cash rebate pari al 75% delle spese in favore dei lavoratori iscritti alla Production Guide di Apulia Film Commission, anche durante la lavorazione fuori dalla Puglia. Sarà rimborsata anche parte della spesa di fornitori con residenza fiscale in Puglia: nella misura del 70% nel caso di short, 50% doc e animazione, 30% per fiction e format. Premiate, infine, le coproduzioni internazionali con l’assegnazione di 5 punti, su un totale di 60 necessari per accedere ai finanziamenti. Il contributo massimo previsto è di 1 milione di euro per il prodotto fiction, 250 mila per animazione, 100 mila per doc e format, 40 mila per short. L’attività di ammissibilità è svolta dagli uffici della Regione Puglia – Sezione Economia della Cultura, mentre l’attività di valutazione delle domande è svolta a cadenza bimestrale da una Commissione Tecnica di Valutazione.