TEMPA ROSSA E INQUINAMENTO BASILICATA NELLA PROCEDURA EU PILOT DELLA COMMISSIONE EUROPEA

La Commissione Europea ha risposto oggi ad Antonia Battaglia di Peacelink in seguito all’invio del dossier sulla questione Tempa Rossa ed inquinamento in Basilicata. Le informazioni inviate, preparate dall’Associazione Cova Contro con la consulenza di Peacelink, saranno prese in considerazione, conferma la Commissione, all’interno della procedura EU Pilot sulla Basilicata, già aperta nel 2014. Lo studio depositato presso la Commissione Ambiente, infatti, riguarda l’inquinamento in Basilicata, in particolare i dati ambientali macroscopici ufficiali sulla situazione ambientale lucana; le indagini giudiziarie in materia ambientale; la questione relativa al centro oli di Tempa Rossa; i danni sanitari e la contaminazione degli alimenti. Lo scrive Peacelink in una nota.

MARÒ: SLITTA AL 26 APRILE L’UDIENZA IN INDIA PER LATORRE E GIRONE

NEW DELHI –  I giudici dell’aula n.2 della Corte suprema indiana hanno annunciato il rinvio dell’udienza sul caso dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, prevista per oggi alle 13,30, al prossimo 26 aprile.
In una comunicazione pubblicata nella Supplementary List odierna che appare nel portale della Corte, i giudici – riferisce l’Ansa – non forniscono alcuna ragione per la decisione di rinvio.
La proroga della licenza in Italia concessa a Latorre per motivi di salute scade il 30 aprile. La Farnesina ha confermato la notizia dello slittamento dell’udienza.
Lo slittamento dell’udienza potrebbe essere messo in relazione alle decisioni che prenderà, da qui a breve, il Tribunale arbitrale internazionale dell’Aja  sulla richiesta italiana di far rientrare in patria il marò Salvatore Girone, ancora trattenuto in India, per tutta la durata del procedimento arbitrale sulla giurisdizione della vicenda che vede lo stesso Girone e Massimiliano Latorre accusati di aver ucciso due pescatori indiani al largo del Kerala, il 15 febbraio del 2012.

ROMA: E’ MORTO GIANROBERTO CASALEGGIO, COFONDATORE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

A 61 anni è morto Gianroberto Casaleggio, cofondatore del Movimento 5 Stelle insieme a Beppe Grillo. Casaleggio ha lottato fino alla fine contro una lunga malattia per la quale due anni fa, a Milano, aveva subito anche un intervento alla testa per un edema al cervello. Grillo, sul suo blog, scrive: “Ciao, Gianroberto. Hai lottato fino all’ultimo”.

(foto www.internazionale.it)

 

VINITALY, LA PUGLIA PUNTA ANCHE SUL VINO-SPUMANTE. BANFI TESTIMONIAL

 

La seconda giornata del 50° Vinitaly di Verona, la più grande manifestazione italiana dedicata al vino, ha visto ancora una volta la Puglia fra i grandi protagonisti, con ben quattro appuntamenti di rilievo ai quali è intervenuto l’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Leo Di Gioia.

Il primo si è tenuto oggi alle 13.30 presso l’Enoteca dei Vini di Puglia, nell’ambito del Padiglione regionale, dove si è svolta la cerimonia di premiazione del Premio Giornalistico Puglia Press Tour Nero di Troia della Daunia. Il premio, indetto dal Movimento Turismo del Vino Puglia con il contributo della Regione Puglia, ha lo scopo di diffondere la conoscenza e promuovere la produzione vitivinicola del territorio, nonché di evidenziare l’influenza che questa ha avuto sull’economia, la storia, la cultura, le tradizioni e le arti locali. Le opere presentate (articoli, servizi televisivi e radiofonici) sono state valutate secondo i parametri della originalità, dei valori comunicativi, della completezza dell’informazione e dello stile di esposizione che meglio valorizza vini e territori di appartenenza. L’Assessore Di Gioia ha sottolineato “l’importanza di essere vicini alle associazioni che promuovono e comunicano iniziative dove c’è il coinvolgimento delle aziende e a chi riesce a promuovere le idee che abitano in Puglia”. “Faccio i miei complimenti – ha aggiunto – a tutti coloro che hanno fatto grande la Puglia, una regione che guarda al futuro conservando le tradizioni”.

Come secondo appuntamento, in programma presso la Sala Convegni dello stesso Padiglione, si è tenuta la Tavola Rotonda curata da Vinoway Italia e dedicata alla spumantistica in Puglia, di cui sono stati esaminati il piano di sviluppo e le prospettive. “In questo campo c’è una linea che va ancora tracciata – ha dichiarato l’Assessore Di Gioia – “ho quindi voluto fortemente che questo incontro si realizzasse in occasione del Vinitaly per far capire che la Puglia è una regione aperta, che guarda con interesse alle altre regioni da anni produttrici di vini spumanti, affinchè si facciano scelte mirate e investimenti importanti e utili per il futuro.”. L’obiettivo della Puglia in tale ambito è quello di promuovere la realizzazione a livello regionale di impianti per la produzione di vini spumanti a Denominazione di Origine Protetta (DOP) e a Denominazione Geografica Protetta (IGP), nonché per il loro imbottigliamento e confezionamento, andando a sostenere le micro, piccole e medie imprese che svolgono attività di trasformazione e/o commercializzazione nel campo vitivinicolo.

A seguire, una Tavola rotonda dedicata all’OCM vino, ossia la misura che concede finanziamenti e contributi per i Produttori Vitivinicoli, in cui si è parlato dello stato di attuazione in Puglia e del DM già approvato dalla Conferenza Stato Regioni, che entrerà in vigore entro la fine di questo primo semestre dell’anno. Ospite gradito l’attore Lino Banfi (nella foto con l’assessore Di Gioia), presente al Vinitaly per conoscere meglio le aziende pugliesi da coinvolgere nel suo progetto “Bontà Banfi” dedicato alle eccellenze italiane.

Anche l’ultimo appuntamento, “Aperitivo in Rosa”, curato da Le Donne del Vino Puglia, si è svolto negli spazi istituzionali del Padiglione Puglia dove si è tenuto appunto un aperitivo alla presenza della Presidente Nazionale dell’Associazione Le Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini, eletta lo scorso gennaio, e Marianna Cardone, presidente regionale, anch’essa eletta recentemente. Si è voluto così festeggiare con tutte le associate il nuovo consiglio direttivo nazionale e presentare le varie delegate regionali insieme alla presidente uscente Elena Martusciello. Le Donne del Vino hanno scelto per questo evento il Padiglione Puglia “perchè la Puglia è una regione dinamica, sempre aperta a nuove prospettive nel campo vitivinicolo”.

Intanto domani, martedì, sarà a Verona il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che terrà una conferenza stampa alle 11.30 col presidente della Regione del Veneto, Zaia