LA FLICU UNESCO PREMIA LA JONIAN DOLPHIN CONSERVATION

Nei giorni scorsi si è tenuta a Foligno, a Palazzo Trinci, la cerimonia di premiazione della nona edizione del Concorso Internazionale “La Fabbrica nel Paesaggio”, organizzato dalla FICLU (Federazione Italiana Associazioni Club e Centri per l’UNESCO). Nell’occasione il Club per l’UNESCO di Taranto ha candidato, per la Sezione “Imprenditori Privati”, l’associazione “Jonian Dolphin Conservation” che da anni conduce un programma scientifico per il monitoraggio e la tutela della cetofauna del Golfo di Taranto.

La candidatura è stata accompagnata da un video che ha illustrato l’impegno dell’associazione per lo studio e la salvaguardia dei nostri cetacei, in particolare delle colonie stanziali di delfini, attività resa possibile da un programma di “citizen science”, un importante ed innovativo strumento didattico che vede i cittadini partecipare alle “uscite in mare” sui catamarani della JDC.

Nel video il presidente Carmelo Fanizza, infatti, ha spiegato che l’obiettivo di tutelare i cetacei del Golfo di Taranto può essere conseguito soltanto creando consapevolezza della loro presenza nel Mar Ionio, un obiettivo raggiungibile solo attraverso la conoscenza.

Tra le ventisette candidature d’eccellenza premiate in questa occasione, tutte di altissimo valore, la giuria ha assegnato all’associazione “Jonian Dolphin Conservation” un riconoscimento di eccellenza nella sezione “Imprenditori Privati” con questa motivazione: “per la novità del tema che apre prospettive future, anche educative, sulle tutela dell’ambiente marino”. Nell’occasione ha ritirato il premio, in vece del presidente Carmelo Fanizza, impossibilitato a presenziare alla cerimonia, la presidente del Club per l’UNESCO di Taranto Carmen Galluzzo Motolese, presente a Foligno per partecipare, quale Consigliera Nazionale della Federazione club e centri Unesco Italia, ad un Consiglio Direttivo Nazionale e ad una assemblea soci della FICLU.

La cerimonia di premiazione si è svolta alla presenza delle più alte cariche istituzionali con il saluto iniziale del Presidente del Consiglio regionale dell’Umbria Donatella Porzi, cui ha fatto seguito l’intervento della presidente della Federazione italiana dei Club e Centri per l’Unesco Mariapaola Azzario, del Presidente della Federazione Europea dei Club e Centri per UNESCO Daniela Popescu e della coordinatrice del premio Gabriella Righi del Club per l’Unesco di Foligno.
La giuria è stata composta da rappresentanti del MIBAC – Sezione UNESCO, dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio, dell’ICOMOS, del Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti, organo consultivo dell’UNESCO.
La nona edizione del Concorso Internazionale “La Fabbrica nel Paesaggio” e stato organizzato dalla FICLU sotto l’egida della Federazione Europea dei Club, Centri ed Associazioni per l’UNESCO, e con i patrocini della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, ICCROM, MIBAC, Osservatorio Europeo del Paesaggio – Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa, ICOMOS Italia, Comune di Foligno, Regione Umbria e della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno.

Commenta l'articolo:

Commenti chiusi