PARTE IL CORSO DI FORMAZIONE PER I VOLONTARI OSPEDALIERI

Nuovi volontari cercasi, e andranno formati. L’associazione Volontari Ospedalieri Taranto opera in forte sinergia con l’Asl ionica e inizia il nuovo anno con la XIII edizione del Corso di Formazione per i volontari e per i neo volontari. Il programma, partito lo scorso 29 dicembre con la presentazione su “Analisi dei bisogni formativi, proseguirà fino al 27 febbraio. Il prossimo 16 gennaio ci sarà l’inaugurazione alla presenza del dott. Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, dell’avv. Stefano Rossi, direttore generale Asl Taranto, del presidente Avo Taranto, Anna Pulpito, della dott.ssa Matilde Carlucci, direttore sanitario Asl, della dott.ssa Maria Leone, direttore medico Asl, della dott.ssa Teresa Coccioli, direttore sanitario del P.O. Moscati, del dott. Donato Salfi e della responsabile nazionale della Formazione Avo, dott.ssa Clotilde Camerata. Le giornate proseguiranno il 18 gennaio con la relazione della dott.ssa Pulpito “Deontologia e organizzazione dell’Avo”; il 23 gennaio sarà la volta della dott.ssa Leone con “Igiene in Ospedale: norme e comportamenti”; il 26 gennaio il dott. Cosimo Fraccascia (psicologo e psicoterapeuta) con “Dal conflitto al confronto” e il 30 gennaio con “L’autocontrollo”, il 1° febbraio la dott.ssa Ivana Fanigliulo (Infermiera della Struttura Terapia Antalgica) con “Il ruolo del volontario nell’ambito delle cure palliative”; il 6 febbraio il dott. Salvatore Pisconti con “Il ruolo del volontario Avo accanto al malato oncologico”, l’8 febbraio la dott.ssa Antonella Scafato (psicologa e psicoterapeuta) con “La sindrome del burnout”, il 13 febbraio la dott.ssa Domenica Caforio (psicologa e psicoterapeuta) con “La relazione empatica” e, per finire, il 27 febbraio con l’esame finale.

Tutte le giornate si svolgeranno presso l’Auditorium del Padiglione Vinci in via Bruno 1 dalle 16 alle 18. L’Avo, presente con più di 250 sedi in tutta Italia, forma e aggiorna quelle persone che, per motivi esclusivamente di umana solidarietà, sono disposte a trascorrere qualche ora del proprio tempo libero (sono richiesti turni dalle due alle tre ore a settimana) accanto ai malati, con compiti assai semplici: una affettuosa presenza, un cortese ascolto delle loro domande, piccoli aiuti o anche semplice compagnia con l’unico fine di farli uscire dal mondo del loro inevitabile senso di solitudine. I volontari partecipano al corso di formazione iniziale ed a momenti di aggiornamento permanente, per acquisire conoscenze e competenze necessarie ad affrontare le problematiche con cui si debbono confrontare. L’Associazione collabora con le istituzioni per perseguire gli obiettivi di umanizzazione, di personalizzazione, di informazione e di educazione alla salute nel rispetto dei ruoli e delle competenze previste dalla normativa vigente. I volontari Avo prestano servizio con turni giornalieri di 2 ore distribuiti presso l’Ospedale SS. Annunziata di Taranto e l’Ospedale Moscati di Statte.

I requisiti per diventare volontario sono: età compresa tra i 18 e i 70 anni; buone condizioni psicofisiche, serietà, equilibrio, discrezione, intuito e capacità di relazione; una buona preparazione generale; disponibilità alla collaborazione; disponibilità a svolgere almeno un turno settimanale in Ospedale e disponibilità a svolgere vita associativa e di formazione. Per informazioni la segreteria è aperta il martedì dalle 16 alle 18 presso la Struttura Complessa di Medicina Trasfusionale dell’Ospedale “SS. Annunziata” – Padiglione Vinci, tel. 388/9863153.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi