PROCESSO ILVA, ASSOLTO DON MARCO GERARDO

La Corte d’assise d’appello (presidente De Scisciolo, a latere De Felice e sei giudici popolari) ha assolto con la formula più ampia, “perché il fatto non sussiste”, don Marco Gerardo, ex segretario dell’ex arcivescovo di Taranto Benigno Luigi Papa, condannato in primo grado (con rito abbreviato) a 10 mesi di reclusione per favoreggiamento, nell’ambito del processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva. La Corte ha invece ridotto ad un anno di reclusione la condanna nei confronti dell’ex consulente della Procura ionica Roberto Primerano (3 anni e 4 mesi in primo grado). Rispondeva di due ipotesi di falso ideologico, una delle quali – risalente al 2009, mentre l’altra è del 2010 – è stata dichiarata prescritta. Confermata, invece, nei suoi confronti l’assoluzione dalle accuse di disastro doloso in concorso e avvelenamento in concorso di acque o di sostanze alimentari, per le quali il pubblico ministero aveva proposto appello. Revocata, infine, l’interdizione dai pubblici uffici.(Ansa)

Commenta l'articolo:

Commenti chiusi