VERTENZA MIROGLIO, LAVORATORI BLINDATI FINO AL 2030. FUMAROLA: “SODDISFATTI, MA NON È FINITA”

“Finalmente si può pensare a lungo termine. Questo è quanto emerge dall’ultimo incontro sulla vertenza Miroglio (mai chiusa) lato Ginosa, dove i lavoratori e i sindacati sono riusciti a strappare una garanzia contrattuale fino al 2030. Un risultato che poco tempo fa si poteva pensare impossibile ma che solo l’unità dei lavoratori ha permesso di portare a casa. “Siamo soddisfatti” dice Giordano Fumarola, segretario generale della Filctem Cgil di Taranto, “la garanzia fino al 2030 possiamo dire che blinda i lavoratori e per noi questo è un motivo per essere fieri di aver condotto questa vertenza, che non è finita. Tra sessanta giorni ci sarà un nuovo incontro dove speriamo di sentire un accordo tra Comune di Ginosa e Logistic & Trade per la proprietà della struttura. Senza considerare il lato di Castellaneta, dove i lavoratori meritano le stesse garanzie di quelle ottenute dalla lotta dei ginosini”. Al centro del dibattito tra Comune e azienda c’è la proprietà del capannone, che grazie alla lotta dei lavoratori e all’unità con il territorio, è stato possibile strappare dai vecchi proprietari, facendolo diventare pubblico, di tutti i cittadini. Non ci appassiona la questione sulla proprietà che tiene banco sui tavoli, dove i contendenti legittimamente esprimono la loro opinione, ma riteniamo sia opportuno mettere in campo tutte le forze possibili e remare verso un’unica direzione al fine di garantire la migliore soluzione per tutti, in particolare per i lavoratori, per i quali ogni giorno in più è un giorno in più di disoccupazione, un passo ulteriore verso la miseria delle loro famiglie”, conclude Fumarola.

Commenta l'articolo:

Commenti chiusi