PROGETTO LEAN, PREMIATA L’ASL DI TARANTO

L’evento che si è svolto il 12 settembre a Bari nel nuovo centro congressi, presso la Fiera del Levante, ha visto protagonista la ASL di Taranto nella sessione dedicata alle nuove strategie operative in ambito sanitario, in particolare di quella denominata “LEAN”. Più che strategia, la LEAN è una filosofia di azione. Significa pensare snello, veloce, senza sovrastrutture. Significa rivedere i processi in atto, dal basso, con il coinvolgimento di tutti gli operatori, attori dei molteplici percorsi sanitari. Significa ascoltare tutti per migliorare le attività a valore aggiunto ovvero quelle utili per il paziente e ridurre i cosiddetti sprechi ovvero le attività non direttamente correlate ai pazienti o agli stessi operatori, anche nell’ottica di un “miglior benessere in ambito di lavoro”. Filosofia sì, ma filosofia pratica. I percorsi sanitari vengono “rivisitati” con metodologia scientifica e vengono migliorati adottando, talora anche accorgimenti semplici, il flusso utile al paziente. L’ARES Puglia si è fatto coordinatore del progetto regionale LEAN, volto a favorire l’utilizzo, da parte delle Aziende Ospedaliere e delle Aziende Sanitarie Locali, del “pensare” LEAN. L’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese ha avuto il compito di formare 30 operatori sanitari individuati in ambito regionale, tra cui i nostri medici: il Dr. Oliviero Capparella, Direttore di Distretto, la Dr.ssa Vittoria Maria Vinci, Dirigente Medico del Presidio Ospedaliero Centrale, la Dr.ssa Cosima Farilla, Dirigente Medico afferente alla Direzione Sanitaria Aziendale. Il 12 settembre si è svolta una vera e propria condivisa e gradevole competizione tra i dieci gruppi afferenti alle diverse realtà sanitarie regionali i cui relatori hanno illustrato i propri progetti all’intera platea e alla presenza del Dott. Giovanni Gorgoni, Commissario AReSS Puglia, del Dott.Fabrizio Majorana, Presidente Sigma Management Institute Europe, del Dott. Ettore Attolini, Direttore Area Programmazione Sanitaria AReSS Puglia, e del Dott. Ottavio Narracci, Direttore Generale ASL BT. Il progetto relazionato dal Dr. Oliviero Capparella, portavoce del gruppo Lean della ASL di Taranto, è risultato il migliore, sia nella presentazione che nei contenuti metodologici e di utilità pratica. Il progetto, infatti, ha come obiettivo la riduzione della permanenza all’interno dell’Ospedale SS.Annunziata dei pazienti con trauma minore ortopedico, che vi giungono attraverso il Pronto Soccorso. Non resta che augurare buon lavoro al gruppo Lean tarantino. Il Direttore Generale della ASL Taranto, Avv. Stefano Rossi, ha dichiarato: «L’eccellenza del progetto messo a punto dal gruppo Lean dell’ASL Taranto è il risultato della capacità di lavorare in squadra con profitto e con importanti ricadute sul miglioramento delle performance ampiamente presente in Azienda, una capacità che viene dopo alcuni anni di sforzi e che si può senza dubbio ricondurre all’attenzione che pone la direzione aziendale nello sviluppo delle competenze presenti nella nostra Azienda al fine di mettere in atto progetti d’avanguardia per un miglior conseguimento dei fini istituzionali assegnati all’ASL».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi