MARTINA FRANCA: NUOVI MERCATI DALL’AFRICA

James Onobiono, influente uomo d’affari e imprenditore camerunense, ha fatto visita al territorio di Taranto e della Valle d’Itria ospite di un gruppo locale di imprese operante nei settori dell’ambiente e dell’energia. Già presidente di un’associazione africana che si occupa di business, Onobiono, attivo da più di trent’anni nei settori dell’agricoltura e della trasformazione, ha avuto modo di conoscere da vicino alcune imprese locali con le quali ha avviato un processo di avvicinamento che potrebbe portare all’apertura di nuovi mercati. “È responsabilità di tutti noi imprenditori – ha dichiarato nel corso dell’incontro – sviluppare affari, lavoro e quindi relazioni tra i popoli”. Ad accogliere Onobiono a Palazzo Ducale è stato il sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, accompagnato dal presidente della delegazione locale di Confindustria, Martino Filomena e dal vicedirettore di Confindustria Taranto Mario Mantovani. Durante l’incontro il sindaco ha espresso soddisfazione per la capacità di alcune imprese di creare rete, ma soprattutto di mostrare apertura e curiosità verso altre culture. Da Filomena -alla sua prima uscita pubblica dopo l’insediamento quale delegato di zona di Confindustria Martina Franca – è stata espressa la soddisfazione di aver potuto avviare un percorso virtuoso verso processi di internazionalizzazione reciprocamente vantaggiosi per le realtà aziendali coinvolte, ribadendo la volontà di proseguire, con la delegazione e successivamente anche con Confindustria Taranto, nell’attivazione di questi processi e quindi nell’apertura verso i mercati esteri. James Onobiono, per la prima volta al sud d’Italia, ha apprezzato particolarmente le realtà produttive visitate – appartenenti a vari settori – manifestando la volontà di incentivare eventuali scambi di carattere economico. L’appuntamento istituzionale si è concluso nelle Sale Nobili, che la delegazione di imprenditori ha potuto visitare avvalendosi della guida dello stesso sindaco Franco Ancona.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi