CALCIO, BARLETTA-MARTINA: ESORDIO IN SALITA PER I BIANCOAZZURRI

Esordio non fortunato per il Martina Calcio che a Barletta esce sconfitto, a seguito di una gara equilibrata ma che i locali hanno saputo interpretare meglio. Il vantaggio ottenuto grazie ad un fortunato tiro cross che invece si infrange in rete che spiazza l’estremo difensore biancoazzurro. Un primo tempo in sordina per il Martina apparso imbrigliato in fase offensiva e che, invece, ha dimostrato più carattere nel corso della ripresa, non riuscendo però a capitalizzare le numerose occasioni per il pareggio. Troppo frettolosi i biancoazzurri fronteggiati da un Barletta chiuso in difesa che ha saputo ben gestire il vantaggio.

Storicamente il Martina annovera diverse sconfitte negli esordi in Campionato (come quello dello scorso anno) e quella odierna si potrebbe interpretare come una nuova regola scaramantica, ma di buon auspicio per il prosieguo della stagione.

Martina in campo col 4-3- 3 con Sendin davanti alla difesa e Birtolo al centro dell’attacco. Iannone schiera il Barletta col 4-4- 2, con D’Onofrio e Di Pinto in avanti. Per un buon quarto d’ora non accade praticamente nulla; De Tommaso cambia spesso posizione alla ricerca di quella migliore da cui poter far male a Dicandia. Al 19’ è proprio il fantasista martinese a rendersi pericoloso con un doppio tiro, il primo respinto e il secondo deviato in angolo. Sul sintetico del centro sportivo “Manzi-Chiapulin” si abbatte un forte acquazzone che rende la sfera difficile da controllare e il manto erboso molto scivoloso per i 22 in campo. Al 24’ Di Pinto raccoglie un pallone vagante all’altezza dello spigolo di sinistra dell’area piccola, e girandosi lascia partire una traiettoria beffarda che finisce in rete alle spalle del sorpreso Perelli. Spinto dall’entusiasmo il Barletta spinge sull’acceleratore soprattutto a sinistra dove Leggieri e Palmitessa danno vita ad un interessante duello. Allo scadere episodio dubbio in area del Martina; il direttore di gara non ravvisa gli estremi per il rigore. Ironicamente il portiere ospite mima il gesto della VAR. Nella ripresa Gidiuli passa al 4-2- 3-1 inserendo Mignogna al posto di Sendin. Poco dopo Beltrame prende il posto di Birtolo. La maggiore qualità in campo spinge i biancoazzurri alla ricerca del pareggio, mentre il Barletta si limita a contenere. Le sortite ospiti però si limitano ad un tiro di Mignogna da fuori e ad un colpo di testa di Beltrame, entrambi finiti sopra la traversa. Il risultato non cambia: termina 1 a 0.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi